Scritta

Scritta

domenica 14 luglio 2013

Baustelle - Cristina (2013 - da "Fantasma")

Per l'Archivio PsicoAccordi completo con tutti gli altri 
brani dei Baustelle presenti nel Blog, click-are QUI

Intro: Lam   /  Lam  Re   Fa   Do  /   Lam   Fa

Lam
Ex, incantatori di serpenti coppia fissa di studenti
                                                                       Mim7
scimmie delle occupazioni bruciavamo come se
                                                                     Lam
fosse sul punto di scoppiare l’avvenire, io e te da tempo Ex
(Lam)          
  Incandescenze ed uragani Con i piedi e con le mani
                                                                       Do
Per le strade di Bologna Un bicchiere di Fernet
                              Fa    Mi
In uno sputo di caffè Olè

  La                 Re
Come stai? Che vita fai?
     Do                      Mi        Rem   Mi
Chiede Cristina Cos’è che provi adesso?
La           Re
Ora che hai quel che vuoi
 Do#m                  Fa#m        Re
Non so rispondere Il mio fantasma
       La       Sol                   Fa#m   Re
Spedirglielo in allegato dovre   -    i

Stacco: Lam  Re   Fa   Do  /   Lam   Fa

Lam
Ex, amici dal fottuto giorno in cui praticò l’amore
                                                                  Do
la tua amica, la migliore. e lo praticò con me
                                     Fa            Mi
chi fosse non ricordo più Oh Gesù!

  La                 Re
Come stai? Che vita fai?
     Do                      Mi      Rem      Mi
Chiede Cristina Cos’è che sogni adesso?
La           Re
Ora che fai quel che fai
 Do#m                  Fa#m        Re
Non so rispondere Il mio fantasma
 La            Sol                       [Fa#7+    Fa#m     Do#m       Re     Do#] X2
Via da lei Prima cacciare dovrei
           (Vorrei, dovrei, vorrei, dovrei, vorrei,dovrei)
                Fa#7+                      Fa#m
Gli spettri abitano dimore gotiche
 Do#m                                      Re         Do#
Come succede in Edgar Allan Poe.
                Fa#7+                             Fa#m
Ma quelli che fanno più paura sono qui
 Do#m                                       Re         Mi
  A ricordare il tempo agli uomini.
                Fa#7+                          Fa#m
Gli spettri agitano coscienze storiche
 Do#m                           Re         Do#
Fatti epocali, stragi piccole
 Fa#7+                                    Fa#m
Colpe e peccati e scie di cenere
 Do#m                               Re         Mi
Ciò che ci fa paura siamo noi
                Fa#7+                      Fa#m
Gli spettri abitano dimore gotiche
 Do#m                                      Re         Do#
Come succede in Edgar Allan Poe.
                Fa#7+                             Fa#m
Ma quelli che fanno più paura sono qui
 Do#m                                       Re         Mi
  A ricordare il tempo agli uomini.
                Fa#7+                         Fa#m  Do#m   Re    Do#  /   Fa#7+   Fa#m  Do#m   Re   Mi  /  Fa#7+ (Chiude)
Gli spettri abitano coscienze storiche

Nessun commento:

Posta un commento